Addolcitori

GLI ADDOLCITORI

acqua dura e addolcimento dell’acqua

Tutti gli elettrodomestici che impiegano acqua, in particolari lavatrici e lavastoviglie, risentono dell’effetto dell’acqua malgrado il massiccio impiego di anticalcare e le parti più danneggiate sono ovviamente le più delicate e costose (serpentine, pompe, ecc).
Ancora una volta l’acqua addolcita evita questi danni e, per quanto riguarda le serpentine, evita l’aumento del consumo energetico.
Con acqua addolcita il risparmio di sapone e detersivi può arrivare fino al 75%, cifra più che significativa relativamente ai consumi abituali con un’acqua non addolcita.

A COSA SERVONO
Gli addolcitori d’acqua a scambio ionico sono impianti progettati per eliminare la durezza dell’acqua mediante lo scambio, tramite apposite resine, di ioni di calcio e magnesio con ioni di sodio.

PERCHE’ ADDOLCIRE L’ACQUA
L’acqua dura può causare incrostazioni ed ostruire tubazioni e condutture, sistemi di ricircolo dell’acqua, elettrodomestici. Tali depositi possono provocare rotture in impianti quali caldaie o serbatoi d’acqua, boiler, pannelli di riscaldamento solari. Inoltre l’acqua addolcita riduce sensibilmente il consumo di sapone e detergenti e evita la fomazione di depositi su vasche, docce, sanitari.

PERCHE’ INSTALLARLO
E’ consigliato installare un impianto di addolcimento a singole abitazioni, condomini, complessi residenziali, bar e ristoranti, hotel, ospedali,lavanderie, autolavaggi, industrie di vario tipo.

ADDOLCITORI

Gli addolcitori sono impianti che grazie all’azione combinata di vari elementi eliminano l’effetto nocivo del calcare. Tale rimozione può avvenire totalmente o parzialmente, in base all’utilizzo a cui l’acqua è destinata. Il funzionamento di questa apparecchiatura avviene mediante l’utilizzo di resine scambiatrici di ioni, che vengono rigenerate grazie ad una soluzione di cloruro di sodio cioè il comune sale.

ELIMINA IL CALCARE
Grazie alla presenza dell’addolcitore vengono eliminati i noti danni provocati agli impianti di riscaldamento dalle incrostazioni di calcare ed il conseguente aumento dei consumi di energia elettrica e gas. L’acqua dura, inoltre macchia e rovina le superfici cromate, logora le rubinetterie, riempe i tubi, incrosta i boilers, scaldabagni, elettrodomestici  e come se non bastasse, fa spreco di sapone e detersivi contribuendo infine, attraverso gli scarichi ad inquinare l’ambiente con enormi quantità di fosforo.La durezza dell’acqua nell’igiene personale.

SCOPRI I BENEFICI
A parte i benefici del corpo l’acqua addolcita porta notevoli risparmi, infatti il sapone a contatto con l’acqua calcarea genera composti insolubili (tipo quelli che vediamo galleggiare nella vasca da bagno), non efficaci ai fini del lavaggio. Mescolando del sapone con acqua dura, si otterrà pochissima produzione di schiuma, in caso contrario, utilizzando acqua addolcita, anche fredda, avremmo immediatamente un abbondante effetto schiuma; è proprio questo il motivo per il quale la prima raccomandazione che viene fatta ad un nuovo utente di un addolcitore è quella di utilizzare poco sapone; seguendo infatti le normali abitudini risulterà più difficile la fase di risciacquo.